Una giornata sul solco di una storia quasi millenaria, fatta di solidarietà verso chi ha bisogno. Sabato 30 settembre 2017  a partire dalle 16.00, presso la “Casa grande” di San Matteo della Decima (via Carradona 1), si svolge la “Festa del partecipante”

 


Come ogni anno, la festa è organizzata dal Consorzio dei Partecipanti di San Giovanni in Persiceto, che ha le sue radici all’inizio del XII secolo e che anche nel 2017 ha deciso di sostenere la sezione bolognese della Uildm.

Proprietaria di estesi appezzamenti, originariamente concessi dall’abate di Nonantola e dal vescovo di Bologna, ogni nove anni la Partecipanza divide secondo antichissime norme le terre ai discendenti delle più antiche famiglie della zona, che ne godono “ad meliorandum” fino a una nuova assegnazione.

Ma oltre all’amministrazione dei terreni, è il “bene morale” di tutta la comunità una delle finalità statuarie della Partecipanza. Il consorzio ha infatti realizzato negli anni importanti progetti di solidarietà nel territorio, dedicati a coloro che hanno bisogno di aiuto. 

Inoltre, da più di trent’anni, ha recuperato una tradizione che è continuata fino ai primi del Novecento: la “Festa del partecipante”.

Una volta all’anno, i partecipanti aprivano le porte delle loro case per offrire da mangiare a chi non avesse una terra – spiega Franco Cotti, consigliere della Partecipanza –. Ora la festa si fa in un grande casolare ed è aperta a tutti”.

Uomini e donne del consorzio già nel primo pomeriggio si mettono ai fornelli per preparare crescentine, affettati, salsicce, fino alla tradizionale ciambella da intingere nel vino. Ma la “Festa del partecipante” non è una sagra perché, più che il cibo, quello che conta è lo spirito di condivisione.

Durante la festa si tiene infatti una sottoscrizione a premi, il cui ricavato va a sostegno dei progetti di assistenza  della Uildm di Bologna. Il tagliando costa solo un euro e in palio ci sono soprattutto i prodotti della campagna offerti dagli stessi partecipanti e da aziende del luogo.

“In un periodo di difficoltà come quello che stiamo vivendo, il piacere di stare insieme e la solidarietà sono due valori che non devono andare persi” dice Antonella Pini, neuropsichiatra infantile all’Ospedale Maggiore e presidente della Uildm di Bologna. “A nome di tutti i soci e i volontari della Uildm – conclude –ringrazio la Partecipanza per averci permesso di potenziare con il suo sostegno i servizi a favore dell’autonomia e della qualità della vita delle persone con distrofia muscolare”. 

Vedi i NUMERI VINCENTI della lotteria clicca qui

 

 ESTRAZIONE LOTTERIA:

I premi possono essere ritirati presso la sede della partecipata entro il 9 ottobre 2017!

 estrazione2017festadelpartecipante

I premi possono essere ritirati presso la sede della partecipata entro il 9 ottobre 2017!

Scarica PDF dei numeri Vincenti CLICCA QUI

Ringraziamo tutti i PARTECIPANTI!